Ritorna alla Home page Volo di RondineVolo di Rondine
in MALI



"I ni cè! I ka kenè?"
...ad ogni passo c'è un sorriso che chiede come stai...
NEWS & AGENDA
CONTATTI
NATURA & EDUCAZIONE FOTO & ILLUSTRAZIONI AFRICA & MUSICA
Benvenuti in Mali

Menu:

Contatti

info (@) volodirondine.com

NOVITA'... tesseramento Assoc. Nanalé

 
Links:

arrow ASSOCIAZIONEassociazione progetti in Mali

arrow PARTECIPA!

partecipa ai progetti in Mali

arrow Blog:
Siuazione in Mali

situazione in mali

Contatti:

info(at)volodirondine.com
 

ill titleBenvenuti in Mali!

"Ma dov'è il Mali?", tanti me lo hanno chiesto. Il Mali in genere lo si conosce per il fascino antico della città di Timboctu, o per il paesaggio della falesia dei Pays Dogon, oppure per la triste fama di essere uno dei paesi più poveri del mondo. Piazzato nella classifica tra le ultime 5 nazioni africane. O non lo si conosce per niente. In effetti il giallo e la sabbia del Sahel non fanno molto parlare di sè.

bogolanE' vero: il Mali ha sete, ma l'Africa non è solo una terra bisognosa, non è solo un continente che aspetta. L'Africa ha risorse e anche risorse speciali nei suoi popoli, nei suoi luoghi, nelle sue tradizioni, nei suoi prodotti, nel suo lavoro, nella sua arte, nella sua musica.

Le descrizioni di qesta terra sono a volte desolanti, più indirizzate a descrivere la povertà e la decadenza che le risorse e le bellezze, comunque presenti. L'intento è di valorizzare questi aspetti; l'invito è di visitare ad occhi aperti per costruirsi la propria opinione, a mani aperte per prendere tutto ciò che questo angolo d'Africa sa offrire.

 

ill titleL'Associazione Volo di Rondine -

Nanalé

Nanalè - Volo di Rondine è una associazione maliana che si impegna a dare la possibilità di imparare a leggere e scrivere e ad essere informati, a creare formazione professionale e posti di lavoro, salvaguardando e valorizzando le tradizioni locali. L'obiettivo finale è quindi migliorare la qualità di vita della popolazione dei quartieri più disagiati di Ségou, dove non c'è elettricità, acqua potabile, nè scuole pubbliche. In casi di emergenza, come nel 2012, ci occupiamo anche di distribuzione di derrate alimentari e prime cure.

VAI alla pagina dell'Associazione




ill titlePresentazione

Inizialmente sono andata in Mali per caso... balaphongrazie a un contatto con le Pianzoline di Mortara a Kati, e per la voglia di visitare il Lago Debo (sito Ramsar e zona di grande interesse  naturalistico).

Il Mali, anzi la sua gente, mi ha regalato di più di quello che mi aspettavo. Una incredibile atmosfera! Un viaggio meno di paesaggio, quanto un viaggio di incontri, di occhi, di sorrisi.
In genere desidero sempre visitare luoghi nuovi, vedere il piu possibile di una zona, esplorarla e poi cercare altre mete. Questo a causa della curiosità e del desiderio di vedere nuove cose. Ma qui questa mia voglia si è inceppata e dopo pochi giorni ero già convinta: "Voglio tornare qui".

segouNon perchè i luoghi siano più belli che da altre parti. Ho visto paesaggi molto più incantevoli in altre zone d'Africa, anche se il fascino dei colori del Sahel e del lento Niger non sono da poco. Ma il vero motivo per cui si sente la voglia di tornare è l'atmosfera che si vive. L'accoglienza. La familiarità. 

Nella società del Mali trovo valori che condivido e che in Italia sono divenuti rari, come l'importanza del condividere, dello stare insieme ed il rispetto delle persone.

Così questo incontro con la gente maliana mi ha cambiato la vita e mi ritrovo ora con due nazionalità ed un marito maliano con cui faccio una vita da rondine, per passare la primavera e l'estate in Italia e trascorrere le altre stagioni in Mali.

Vera